Elezioni Regionali: Piattaforma per la famiglia

Ai Candidati alle Elezioni Regionali del 16 febbraio 2014

Il Forum delle Associazioni familiari della Sardegna e l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose hanno elaborato una serie di proposte alle forze politiche e ai candidati alla Presidenza e al Consiglio per le prossime elezioni regionali.
Ecco il link con le proposte di politiche familiari già sperimentate con successo in alcune regioni italiane.

Chiediamo ai candidati che ci credono, che credono nella famiglia così come delineata negli articoli 29, 30 e 31 della Costituzione, di “metterci la faccia” e di “correre per la famiglia” dichiarando la loro adesione alle nostre proposte, tutte, oppure parzialmente indicando i numeri di quelle che si condividono.

L’adesione non è una pura e semplice manifestazione di intenti ma l’avvio di un percorso per costruire insieme le politiche familiari.

SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE LE ADESIONI PERVENUTE ENTRO LE H. 24,00 DI VENERDI’ 14 FEBBRAIO

Pubblichiamo su questo sito il nominativo dei candidati che hanno aderito.

Articoli correlati:

La Nuova sardegna 13-02-2014_ Sardegna: Appello ai candidati

Il Portico 16-02-2014 Mettere la famiglia al centro della politica

Annunci

Vogliamo un fisco giusto con la famiglia per dare speranza all’Italia di oggi e di domani

La legge delega per la riforma fiscale è stata approvata dal Senato. Delle richieste avanzate dalle famiglie molto è stato recepito: ed ora il Forum è stabilmente inserito nei tavoli che lavorano sull’evasione fiscale e sulle spese fiscali da dove potrà concretamente incidere sul sistema fiscale.

Non è stata però accettata la proposta più importante, benché a costo zero per lo Stato: il riconoscimento del carico fiscale come elemento che condiziona la capacità contributiva, un nodo essenziale per compiere il passo successivo, cioè rendere equa la tassazione per le famiglie con figli.
La partita non è chiusa. Il testo dovrà tornare alla Camera per l’approvazione definitiva, e ipoteticamente nuove modifiche potrebbero essere operate. E soprattutto, trattandosi di una legge delega che detta solo i criteri generali che il governo dovrà interpretare e rendere concreti nella riforma del sistema fiscale, c’è ancora spazio per condizionarne l’applicazione.

Per queste ragioni la raccolta di adesioni va avanti. E forse finalmente il riconoscimento del carico familiare uscirà dalle pagine della Costituzione per diventare concreta realtà.
Non chiediamo soldi, né chiediamo privilegi, chiediamo solo che si riconosca il valore sociale della famiglia, che si applichi l’art. 31 (sostegno pubblico alle famiglie), e l’art. 53 (“capacità contributiva”) della Costituzione. E soprattutto che ogni parlamentare dica come la pensa: le famiglie si meritano questo gesto di trasparenza, le famiglie lo pretendono.

Ma dobbiamo essere tanti a chiedere un fisco equo che non punisca le famiglie, vero motore del Sistema Italia, unica speranza per la società di oggi e del futuro.

Tutti possono firmare ed in particolare possono firmare i parlamentari che possono ancora fare qualcosa per modificare la legge

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: