SOLO COL FATTORE FAMIGLIA

IL FORUM SCRIVE A MONTI: SOLO COL FATTOREFAMIGLIA
LA RIFORMA FISCALE SARA’ MODERNA, EQUA ED EFFICACE
Pare che la prospettiva di una diminuzione della pressione fiscale sulla famiglia entri finalmente nel cuore del progetto del governo Monti. Questo è certamente positivo anche se si tratta per ora solo di una promessa che per giunta si proietta nel tempo e riguarda solo i redditi più bassi. Ma è un’importante inversione di tendenza soprattutto nella scelta di legare la riduzione delle aliquote ai carichi familiari.
«Ma a questo punto» commenta Francesco Belletti, presidente del Forum «perché il governo non fa un passo ulteriore affidandosi a misure strutturalmente inserite nel sistema fiscale invece di affidarsi a provvedimenti spot, occasionali e straordinari?
«Per questo il Forum ha scritto a tutti i ministri e sottosegretari per suggerire soluzioni che si muovano nella logica imboccata dal presidente Monti ma che sia pure in un’ottica di gradualità incidano strutturalmente nel sistema fiscale. In particolare la lettera fa riferimento all’introduzione del FattoreFamiglia, già presentato alla Conferenza nazionale della famiglia con apprezzamento unanime, e alla revisione dell’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).
«Il FattoreFamiglia si presta ad una applicazione equa, graduale e flessibile. Se accompagnato da una efficace lotta all’evasione fiscale può costituire un elemento imprescindibile di una riforma fiscale equa e moderna, adatta anche alle situazioni di crisi, come quella attuale, dove una diminuzione della pressione fiscale sulle famiglie può incidere profondamente su una decisa ripresa dei consumi, sul lavoro dei giovani e delle donne, per un rilancio deciso dell’economia italiana».

Approfondimenti alla pagina

_______________________________________

Daniele Nardi 
Capo ufficio stampa
Forum delle associazioni familiari
Annunci
Pubblicato su Uncategorized. Commenti disabilitati su SOLO COL FATTORE FAMIGLIA

FONDO FAMIGLIA IN SARDEGNA: ANCHE BELLETTI AUSPICA UN RIPENSAMENTO DA PARTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

«Confidiamo in un ripensamento da parte del Consiglio regionale sullo stanziamento dei fondi e sulla loro assegnazione» commenta Francesco Belletti, presidente del Forum nazionale. «Sarebbe un vero peccato che la Sardegna si tiri indietro e rinunci a diventare un punto di riferimento nazionale nelle politiche familiari. E cosa ancora più incredibile è che tutto questo avvenga senza alcuna ragione apparente».

_______________________________________

Daniele Nardi 
Capo ufficio stampa
Forum delle associazioni familiari
LungoTevere dei Vallati 10, 00186 Roma – tel. 06.6830.9445 – fax 06.4540.5740

Pubblicato su Uncategorized. Commenti disabilitati su FONDO FAMIGLIA IN SARDEGNA: ANCHE BELLETTI AUSPICA UN RIPENSAMENTO DA PARTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

COMUNICATO STAMPA

FONDO FAMIGLIA. L’INSPIEGABILE MARCIA INDIETRO
DEL CONSIGLIO REGIONALE
 
 
La parziale cancellazione delle risorse destinate dalla Giunta regionale al Fondo Famiglia stupisce e amareggia profondamente. Il Forum delle associazioni familiari della Sardegna (che rappresenta nell’isola ben 17 associazioni) ha partecipato ai lavori della recente Conferenza regionale della Famiglia nel corso della quale ha presentato alla classe politica una proposta di utilizzo dei fondi stanziati nella Legge Finanziaria.
Una proposta di natura assolutamente trasversale come hanno ben testimoniato – durante la Conferenza regionale della famiglia – le centinaia di famiglie partecipanti, di provenienza associativa e simpatie politiche diverse.
La proposta (che prevede interventi sulla fiscalità, sulla formazione in tema di politiche familiari, rifinanziamento delle più importanti disposizioni normative sulla non autosufficienza, legge 162, fondo Mamme accoglienti, interventi commisurati al numero dei componenti familiari, sostegno delle famiglie con difficoltà e nuclei familiari numerosi, costituzione di un osservatorio scuola-famiglia, solo per citarne alcune) è stata infatti elaborata insieme ad altre associazioni familiari che non fanno parte del Forum, e costituisce una sintesi, certamente migliorabile, di quello che le famiglie sarde chiedono oggi all’intera classe politica sarda.
Il taglio dei fondi non è dunque motivato né da ragioni di bilancio né da motivazioni politiche.
Il Forum sardo chiede con forza a ciascun consigliere di farsi parte attiva affinché venga al più presto ripristinata la dotazione originaria del Fondo famiglia, dichiarandosi immediatamente disponibile a qualunque incontro – anche nelle prossime ore – con le forze politiche interessate al futuro della Sardegna, per illustrare il documento.
 

_______________________________________


Forum delle associazioni familiari della Sardegna
 
Pubblicato su Uncategorized. Commenti disabilitati su COMUNICATO STAMPA

Benessere familiare : firmato il Protocollo d’Intesa tra le Provincie di Cagliari e Trento

Ieri mattina presso la sala consiliare di Palazzo Reggio, la Provincia di Cagliari, nella persona del  Vice-Presidente facente Funzioni, nonchè assessore alle politiche sociali, Angela Maria Quaquero,  ha firmato un Protocollo d’Intesa con la Provincia Autonoma di Trento per l’ introduzione di un Piano di interventi in materia di  politiche familiari. Durante il suo intervento introduttivo, la Vicepresidente  ha dichiarato come sia intenzione dell’amministrazione provinciale intraprendere importanti passi nell’ambito della programmazione integrata per dare sostegno alla famiglia che, sebbene sia il  nucleo fondamentale della società, si trova ad affrontare,  fin dai primissimi momenti della sua costituzione, problemi legati alle precarie condizioni economiche e alla mancanza di lavoro. Questi fattori incidono negativamente sull’andamento demografico determinando l’esigenza  di limitare la nascita dei figli e la necessità di ricorrere all’ausilio dei genitori per arrivare alla fine del mese. La stessa famiglia d’origine funge talvolta da primo ammortizzatore sociale.

L’assessore alla Salute e Politiche Sociali Trentino, Ugo Rossi ha invece  illustrato lo stato d’arte delle politiche familiari che la Provincia di Trento ha avviato ormai da tempo sino a diventare un laboratorio di buone prassi che ci si è proposti di esportare come modello organizzativo in altre realtà locali. Importanti passi per la ripresa della natalità sono stati fatti a Trento con la costituzione del Distretto Famiglia e attraverso l’adozione di altri importanti provvedimenti in chiave Family Friendly. Non ultimo tra questi la Legge provinciale n.1/2011 che ha per oggetto “Sistema integrato delle politiche strutturali per la promozione del benessere familiare”. Lo stesso Rossi  ha poi evidenziato come sia stato importante uscire da una visione della famiglia come oggetto di assistenza, per entrare in una nuova ottica che prevede la piena promozione della famiglia. E’ stato sottolineato anche come sia stato importante ascoltare le famiglia attraverso le organizzazioni e le associazioni. La promozione della famiglia passa anche per la sua considerazione in termini di bene economico, oltre che sociale, e quindi come possibilità di prospettiva e di sviluppo del territorio. In tal senso è stata avviata la sperimentazione dello standard Family Audit con il quale sono stati coinvolti soggetti pubblici e privati per implementare azioni di promozione  della famiglia attraverso la conciliazione dei tempi di cura familiare e il lavoro.

Presenti all’evento il coordinatore regionale dell’Associazione Famiglie Numerose Eugenio Lao,  Mauro Ledda del direttivo nazionale e il presidente del Forum Famiglia sardo Carlo Pisano che attraverso alcuni incontri informali con l’assessore Quaquero avevano auspicato e spinto alla definizione del Protocollo d’Intesa. L’auspicio è che si possa arrivare anche in Sardegna alla definizione di un piano strategico per la promozione della famiglia. Il passo di stamattina va certamente  in questa direzione.

Il Protocollo prevede:

  • la predisposizione di un “Piano Strategico di servizi per la prima infanzia”, con finalità di promozione e supporto all’attivazione di “nidi familiari” e altre funzioni di politiche attive per l’infanzia nei comuni del territorio provinciale cagliaritano;
  •  la costituzione e gestione di standard family per i soggetti pubblici e privati, accreditati dalla Provincia di Cagliari, nell’attuazione di politiche particolarmente attente alla famiglia;
  •  il monitoraggio delle tariffe dei servizi gestiti dagli enti locali, ai fini di una loro maggiore flessibilità ed adeguamento alle esigenze delle famiglie, mediante protocolli di intesa tra gli enti locali;
  •  la promozione di accordi con associazioni di categoria per il monitoraggio delle qualità dei servizi offerti dalle strutture ricettive e della ristorazione, in un’ottica di esigenze della famiglia;
  • Altre materie individuate dal piano provinciale dei servizi alla famiglia.

Protocollo d’Intesa

Pubblicato su Uncategorized. Tag: , , , , . Commenti disabilitati su Benessere familiare : firmato il Protocollo d’Intesa tra le Provincie di Cagliari e Trento
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: