INVECE CHE LIBERARE IL LICENZIAMENTO, LIBERIAMO LA FAMIGLIA E RIMETTEREMO IN MOTO LO SVILUPPO

 

«Altro che libero licenziamento, il vero sviluppo si otterrà solo investendo sulla famiglia» Francesco Belletti, presidente del Forum, spiega così il contenuto di una lettera aperta inviata al ministro Tremonti ed ai segretari di tuti i partiti.
«Il FattoreFamiglia, già inserito, come obiettivo primario, nel Piano nazionale per la famiglia punta anzitutto a ristabilire equità e giustizia nel sistema fiscale. Ma ora la ricerca dell’Unitelma-Sapienza presentata al convegno organizzato dal Forum e dai tributaristi Lapet nei giorni scorsi dimostra che questo strumento potrebbe rappresentare quel volano per lo sviluppo di cui il Paese ha bisogno.
«In base alle previsioni dei tecnici, elaborate a partire dai dati Istat, sulla spesa delle famiglie il FattoreFamiglia consentirebbe infatti la creazione di 250mila posti di lavoro (riducendo di oltre il 10% il numero dei disoccupati), farebbe crescere il Pil di 18 miliardi di euro, indurrebbe una ripresa della natalità e l’uscita di un milione di famiglie dalla soglia di povertà.
«Tutte prospettive incoraggianti per il futuro del Paese che trasformano i 16,9 miliardi di euro previsti per l’introduzione a regime del FattoreFamiglia da costo a investimento e che hanno il pregio di non creare conflitti sociali perché il tessuto della società italiana è ancora a base familiare.
«Per illustrare questi dati abbiamo chiesto al ministro ed ai segretari dei partiti un incontro con il Forum» conclude Belletti «e siamo convinti che un accordo trasversale potrebbe consentire tempi rapidi di approvazione».
_______________________________________
Daniele Nardi
Capo ufficio stampa
Forum delle associazioni familiari

Annunci

“La Buona politica per il Bene Comune”.

L’intervento del 17 ottobre scorso a Todi di Francesco Belletti, presidente del Forum delle associazioni familiari

Comunicato Stampa

LA CRISI METTE IN GINOCCHIO LE FAMIGLIE.
SUBITO FATTOREFAMIGLIA E RIFORMA DELL’ISEE


Il Consiglio direttivo del Forum, riunito oggi a Roma, ha raccolto la voce che si leva con sempre maggiore urgenza dalle famiglie e dal popolo delle 50 associazioni che le rappresentano. La crisi sta mettendo in ginocchio le famiglie e facendo precipitare molte di esse sotto il livello di povertà; la manovra finora approvata è fortemente insoddisfacente.
All’approssimarsi della data fissata per la presentazione della seconda parte della manovra, quella destinata allo sviluppo, le famiglie tornano a far sentire il proprio appello perché negli interventi economici si torni a respirare aria di equità e di giustizia. Perché ad una manovra fatta di tagli indiscriminati si sostituisca una riforma del fisco nazionale (con l’introduzione del FattoreFamiglia) e del sistema tariffario locale (con la modifica dell’Isee). Due elementi che oltre a riconoscere la funzione sociale delle famiglie consentirebbero un concreto rilancio dell’economia e del sistema Italia.
Già alcune associazioni sono scese in piazza, tra queste Famiglie numerose (di cui condividiamo e sosteniamo le ragioni della protesta) che hanno manifestato senza trovare alcuna udienza e che per questo sono costrette a tornare in piazza il prossimo 12 ottobre. Cosa devono fare ancora le famiglie italiane per essere ascoltate? Probabilmente non ci resta che pensare ad una mobilitazione di tutte le famiglie e delle associazioni che le rappresentano.
Al presidente Napolitano, al quale sono state consegnate il milione e mezzo di firme di italiani raccolte dal Forum negli anni scorsi a sostegno di un fisco a misura di famiglia, affidiamo questo desiderio di giustizia ed equità. Un appello che, siamo certi, il massimo garante delle Istituzioni non potrà non accogliere e condividere.

_______________________________________

Daniele Nardi
Capo ufficio stampa
Forum delle associazioni familiari

Pubblicato su Uncategorized. Commenti disabilitati su Comunicato Stampa

Lutto nella famiglia del Forum sardo

Lutto nella famiglia del Forum Sardo
 
 Il Forum regionale delle famiglie manifesta il suo profondo dolore per la scomparsa improvvisa di Antonello Maccioccu per molti anni Presidente provinciale del Forum di Sassari. In Antonello perdiamo una persona che della promozione e difesa della famiglia a livello sociale, politico ed ecclesiale ha fatto la sua passione. Ci sono rimasti impressi  la sua profonda preparazione intellettuale in tematiche familiari e l’entusiasmo incondizionato con i quali si dedicò alle priorità del Forum delle famiglie.

Esprimiamo il nostro cordoglio più sincero ai suoi familiari  e ci impegniamo a raccogliere quanto ci ha lasciato in eredità.

Caro Antonello certi di poterti pensare con la tua cara moglie Michela in Cristo  ti salutiamo con un convinto “Grazie di cuore ed arrivederci!”

Il Presidente del Forum Sardegna

Carlo Pisano

Pubblicato su Uncategorized. Commenti disabilitati su Lutto nella famiglia del Forum sardo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: